foto17_512

 

 

Negli anni ‘30, il signor Casalini, un industriale di Bologna, si trasferì per lavoro a Carugate e qui fondò un movimento calcistico amatoriale con alcuni ragazzi del paese.

Per qualche anno le partite furono disputate contro le squadre dei paesi limitrofi, o tra gli stessi giovani carugatesi.

Il campo di calcio era situato in via Monte Grappa, dove ora si trova il deposito delle autolinee Villa.

Questo gruppo sportivo si sciolse con lo scoppio della seconda guerra mondiale e riprese l’attività solo nel 1946.

 

 

foto8_512

 

 

Il promotore della nuova squadra di calcio fù don Giuseppe Mariani e il primo presidente il cavaliere Fernando Orlandi.

La prima sede venne ubicata nel bar caffè Mandelli (quattro strade) e le partite furono disputate in un campo vicino alla Cascina S. Giuseppe.

Successivamente il campo da calcio fù allestito su di un terreno situato a lato della strada che porta alla cascina Galeazza.

Più tardi venne acquistato dalla parrocchia un vasto appezzamento di terreno attiguo all’oratorio di Via Pio XI e nel 1948 si incominciò a giocare sul nuovo campo.

 

 

foto3_512

 

 

In quello stesso anno la squadra carugatese aderì al primo torneo nel centro sportivo italiano (C.S.I.). Fù quello il primo trionfo della Polisportiva, in quanto si vinse tutto quanto era in palio, dalla Coppa del Torneo per la prima squadra classificatasi, all medaglia d’oro per il capo cannoniere, all coppa per la squadra che si distinse per maggiore disciplina, senza subire tra l’altro nessuna sconfitta…

 

 

 

foto2_512